Finocchio confezione famiglia

Convenienza quattro pezzi

Quality 2004 propone finocchio italiano coltivato e lavorato in Italia, un prodotto dai molti vantaggi in termini di salute e gusto.

Il finocchio è una pianta erbacea mediterranea della famiglia delle ombrellifere, usato fin dall’antichità come aroma viene iniziato ad essere coltivato come orticola a partire dal 1500.

Ci sono due varietà di finocchio: una selvatica è una pianta spontanea che raggiunge i 2 metri di altezza e di cui si utilizza soprattutto foglie e i frutti, e quello coltivato ovvero una varietà annuale con la radice a fittone di altezza molto minore, dal sapore più dolce. Del finocchio comune la parte che più si utilizza è il grumolo cioè il bulbo bianco-verde pallido composto di guaine concentriche che vanno a formare il fusto.

In raccolta tutto l’anno

La raccolta dei grumoli avviene in tutte le stagioni a seconda delle zone di produzione, la raccolta del fiore del finocchio selvatico avviene in Italia a partire dalla metà d’agosto fino a settembre inoltrato mentre le foglie e i germogli si possono cogliere dalla primavera all’autunno inoltrato.

Il prodotto a seguito della raccolta viene prima tagliato in seguito pulito tramite lavaggio e sottoposto alla cernita ovvero la selezione in base ai criteri prestabiliti in modo da garantire una qualità ottimale, il prodotto viene infine conservato ad una temperatura costante di 5/6° e sottoposto ad un ulteriore controllo in magazzino.

Le confezioni in qui il prodotto viene inserito è contengono 4 pezzi (confezione famiglia) a seguito della maggiore attenzione all’ambiente totalmente ecosostenibile in PLA, il confezionamento e la chiusura del film è eseguito secondo la tecnica della floppatura.

Caratteristiche nutrizionali

Il finocchio è ricco di acqua, vitamine(come la vitamina C), ossidanti naturali, flavonoidi (come la rutina, quercetina ed anetolo), fibre ed è caratterizzato da notevoli proprietà diuretiche e digestive, è un antiemetico, un antiinfiammatorio oltre che essere povero di grassi.

In cucina si possono usare tutte le parti del finocchio che presenta una notevole versatilità nel suo utilizzo. Si può mangiare il grumolo bianco del finocchio coltivato, crudo nelle insalate, lo si può gratinare o lessare. Le foglie possono essere usate per insaporire minestre e insalate. I fiori vengono inoltre spesso utilizzati come aromi.

Lascia un commento

Chiudi il menu